Archives: aprile 2013

Un treno speciale con 300 turisti svizzeri

Flyer A5 Domodossola RégionAlps-page-001Sarà un treno speciale delle Ferrovie Federali Svizzere SBB CFF e FFS a portare 300 cittadini elvetici a Domodossola sabato prossimo, 20 aprile.

Le Ferrovie Federali Svizzere hanno sottoposto a questa Amministrazione, e alla Pro Domodossola, un progetto rivolto alla promozione turistica e del commercio cittadino, che comporta l’istituzione di corse speciali sulla linea da Monthey a Domodossola nelle giornate del sabato.
Il progetto che esordisce sabato prossimo comporta la realizzazione di un numero adeguato di flyers a colori, da parte della Pro Loco di Domodossola, con le indicazioni circa i monumenti ed i musei da visitare in città nonché le indicazioni circa i ristoranti che hanno manifestato interesse per l’iniziativa; l’arrivo in città di 300 turisti svizzeri alle ore 9.00 a bordo di un treno speciale; l’accompagnamento dei turisti, da parte di volontari messi a disposizione della Pro Domodossola, lungo le vie centrali della città ove si svolge il mercato del sabato ed un mercato speciale di prodotti tipici allestito per l’occasione, nelle vie adiacenti, con l’utilizzo delle bancarelle utilizzate per i mercatini di Natale e l’accompagnamento dei turisti verso le attività di ristorazione del centro che hanno aderito all’iniziativa e che per l’occasione hanno predisposto dei menu a prezzo fisso e con particolari specialità.
Nel pomeriggio è previsto un giro turistico della città dalle ore 14,00 fino alle ore 16,15, con visita a Palazzo San Francesco, Palazzo Silva e Museo Sempioniano, tramite sei guide turistiche professioniste, contattate all’uopo dalla Pro Domodossola, che, visto il folto numero di turisti da accompagnare, saranno affiancate da studenti volontari delle scuole superiori ad indirizzo linguistico e turistico.
Sarà quindi allestito uno spazio di degustazione e merenda, gestito dalla Pro Domodossola, riservato ai turisti, sotto i portici del Teatro Galletti, dalle ore 16,30 fino alla partenza dei viaggiatori.
Si tratta di un progetto che ci sembra estremamente efficace per la promozione turistica della città e per la valorizzazione del commercio cittadino. Le attività di ristorazione nonché i produttori agricoli, hanno aderito di buon grado all’iniziativa e confidiamo che anche il commercio fisso si attivi per proporre delle promozioni nei negozi.
L’ondata di turisti di sabato 20 prossimo dovrebbe essere la prima di una serie che ci auguriamo foriera di benefici per la nostra città e che rientra pienamente nel solco di quel costruttivo rapporto Italia – Svizzera su cui stiamo lavorando sin dal nostro insediamento.